Commenti alla “181”

Lascia anche tu un commento, un opinione sulla proposta di legge “181”Lo pui fare compilando il forum sottostante

 

Ecco i commenti dai vari gruppi italiani:

15 NOVEMBRE 2013, ore 20,30 – CHIVASSO (TO). Presso la ex – Biblioteca Civica in Piazza Dalla Chiesa 5 è andato in scena lo spettacolo “Orazio – Vite nude” di Luca Vonella del Teatro A Canone. Monologo recitato di Luca Vonella su storie di vita manicomiale. In seguito si è discusso della Legge 181 con un pubblico numeroso e commosso per lo spettacolo teatrale. Utenti, operatori, familiari, volontari della Di.A.Psi., amministratori (era presente l’Assessora alle Pari Opportunità Annalisa De Col) hanno riflettuto e firmato la legge grazie alla presenza di un consigliere comunale.

 

19 NOVEMBRE 2013, ore 18,00 – MONDOVI’ (CN). Nel salone del Centro Servizi per il Volontariato, gremito di pubblico, è stata presentata la legge 181. Dopo una introduzione della dott.ssa Maria Elena Morsucci, psichiatra responsabile del Centro Diurno di Mondovì, è stata illustrata la 181.A chiusura del dibattito, a cui hanno partecipato prevalentemente utenti dei servizi psichiatrici, si sono raccolte le firme e si sono distribuiti i moduli. Erano presenti anche Angelo Moltini, Presidente di Granda A.M.A. e Ester Chiapella, Presidente A.V.O. Mondovì.

 

Alessandro da Cagliari:” le firme raccolte per la 181 nella sola provincia di cagliari per ora sono 739. ci avviciniamo pericolosamente a quota 1.000. lunedi siamo a sanluri e insieme a loro “riforniremo” carbonia e olbia. la marcia continua.”

Mariella da Thiene “L’Associazione Ri..trovarsi con il Patrocinio del Comune di Thiene e il contributo della Fondazione Pegoraro Romanotti Onlus ha organizzato un incontro per la presentazione della Proposta di Legge 181. Sabrina, referente del progetto per il Veneto, si è adoperata con successo nell’ospitare Renzo e Roberto. Come ha precisato lo stesso Renzo, questa è la prima uscita sul territorio nazionale degli UFE di Trento al fine di spiegare l’importanza di questa legge. Una breve presentazione delle attività dell’associazione Ri..trovarsi è stata fatta dal suo presidente Claudio e poi Mirco, vicepresidente e facilitatore di un gruppo AMA, ha completato l’esposizione. Di seguito, la “multitasking” Simonetta ha introdotto gli UFE, figure che, a buon diritto, sono un punto di forza dell’intera proposta di legge. Nello specifico, Ri..trovarsi non ha UFE in senso stretto, ma al suo interno operano figure di questo tipo che collaborano anche con i servizi psichiatrici. Maurizio, UFE trentino, ha coinvolto l’intera platea con la sua storia, ricordando come, dagli abissi della malattia, sia giunto al suo riscatto personale, proprio nell’essere di aiuto agli altri. Lilith, Milvia e Rosita, UFE di Thiene, con le loro parole sono arrivate ai nostri cuori e alle nostre menti quando hanno, con sensibilità femminile, ripercorso la loro malattia …ma quanta fiducia e speranza ci hanno restituito ricordandoci la forza dei gruppi di AMA. L’uditorio attento ha inoltre registrato l’intervento di Gigi Manza, presidente di una cooperativa nel settore dell’handicap, che ha evidenziato analogie nell’inserimento di persone con disabilità mentali nella società. Va segnalata inoltre l’attenta partecipazione dei gruppi di famigliari della zona, in particolare quelli di “lungo corso” che si erano già adoperati nel passato per l’attuazione della 180 eppure ancora oggi, con mente aperta alla ricerca di risposte, pronti a recepire novità. Alla fine, grande adesione al progetto nella raccolta delle firme alla presenza dell’assessore al Sociale del comune di Thiene, Maurizio Fanton, che era presente al convegno”

alessandro dalla Sardegna:”le firme raccolte a ieri sono oltre 400. Ora anche Carbonia con i loro UFE, Olbia e il loro gruppo, Sanluri e San Gavino, roccaforti AMA da tempo, sono in movimento. Le ACLI di Cagliari hanno aderito alla raccolta. domani sono dal Presidente provinciale per spiegare bene la cosa e lasciare alcuni fogli firma. La cosa bella è che stanno aderendo molti senza distinzione di colore politico o appartenenza sindacale o associativa. Dalla prossima settimana ci saranno serate di presentazione in tante parrocchie, librerie, sedi associative e altri luoghi di ritrovo. Tutte le serate saranno presidiate da noi, io cercherò di essere presente il più possibile ma ti garantisco che tanti di noi sono assolutamente all’altezza dell’impegno.”

Elena da Milano” Per quanto riguarda il fare assieme Milano abbiamo partecipato ad un evento a Corsico e ieri abbiamo raccolto firme nell’entrata del’Azienda Ospedaliera San Paolo (in tutto circa 200)”

Gianfranco da Cuneo “Noi a Cuneo inizieremo la raccolta con la prima serata della rassegna teatrale TEATRO & MUSICA all’interno del Progetto UN PARCO PER UNIRE – CONTRO IL PREGIUDIZIO ED IL DISAGIO PSICHICO.Potrebbe essere utile aggiornarci sempre sul numero di firme raccolte così da capire come sta andando. Anche per vincere diffidenze e scetticismi vari. Qui sotto c’è il link con il programma che abbiamo messo nel nostro sito http://www.menteinpace.it/uploads/media/UPU-TEATRO_E_MUSICA_LOC.pdf

Giovanni da Roma: ” venerdi 14 giugno 2013, come da programma, abbiamo effettuato la vidimazione dei moduli per la raccolta delle firme presso la Corte di Appello di Roma. Sabato 15 giugno 2013 abbiamo partecipato ad una festa rionale ed abbiamo raccolto 101 firme. Coraggio ce ne mancano solo 49899″