Le parole ritrovate: l’incontro nazionale a Trento dal 9 all’11 ottobre 2014

Nella sezione del sito dedicata all’evento trovate la scheda d’iscrizione, locandina e depliant e la consueta lista di alberghi con un prezioso riferimento per una rete di agriturismi di qualità.

In questa edizione troverete alcune novità di cui abbiamo discusso nell’incontro invernale di Bologna e che vi richiama con un copia e incolla alla memoria:

  • La tempistica rimane invariata. Si inizia il giovedì pomeriggio e si finisce il sabato alle 12. La parte più legata allo scambio di esperienze va in scena il giov pom e il venerdì (lo stesso per l’accreditamento ECM che sarà limitato al giovedì pomeriggio e al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 per favorire la partecipazione degli operatori). Il sabato mattina è dedicato alla 181.
  • Gli interventi saranno in parte programmati in parte liberi. Programmati vuol dire che le varie realtà individueranno esperienze individuali di singoli (utenti soprattutto, ma non solo) che siano particolarmente ricche di significato e che possano portare un contributo particolarmente stimolante per tutti i partecipanti. Altrettanto si farà per i gruppi. Quelli che vorranno portare testimonianze particolarmente significative e corali si prenoteranno entro la metà di settembre. Gli interventi programmati occuperanno circa la metà del tempo mentre il restante andrà come sempre a interventi liberi ed estemporanei e al dibattito su quanto sta emergendo.
  • Abbiamo discusso sul senso di mantenere la presenza di Ron Coleman. Abbiamo tutti convenuto che dopo 10 anni è giusto verificare anche altre opzioni. Roberto Cuni ha proposto di invitare un’utente inglese, Emma Watson, che lavora nei programmi di Recovery di Nottingham e che è una specie di UFE. In questi mesi abbiamo fatto un sondaggio informale, l’idea è piaciuta ed Emma sarà con noi. Chi di noi l’ha sentita garantisce che è davvero brava e in piena sintonia con i nostri principi.

Come sempre ci aspettiamo tante new entry (e questo dipende molto dalla pubblicità che farete voi) e altrettanti vecchietti per il piacere di ritrovarsi ancora una volta assieme. Da parte di alcune amiche e di alcuni amici ho ricevuto delle sollecitazioni a rilanciare qualche iniziativa nazionale o internazionale che ci rimetta al centro del campo! Cominciate a pensarci che a ottobre decideremo. Per il momento l’idea più gettonata è un giro d’Italia come avevamo fatto nel 2008, ma ci sono anche proposte più audaci tipo quella di fare una convention internazionale che metta assieme movimenti simili al nostro o comunque legati al nostro in varie parti del mondo.

etichetteleparoleritrovate 2014