Verbale Coordinamento nazionale 16 ottobre

Carissim*

Oggi sabato 16 ottobre abbiamo tenuto il nostro consueto coordinamento nazionale ancora una volta in videoconferenza.

Vi anticipo subito che abbiamo fissato il prossimo (Covid permettendo) a Bologna in presenza sabato 4 dicembre dalle 10.00 alle 16.00. Sarebbe molto bello poterlo realizzare e vi comunicheremo in anticipo la sede che contiamo sia quella che abbiamo usato per anni in Viale Pepoli (la sede dei gruppi AMA) nella struttura che adesso ospita il DSM di Bologna. Sarà un coordinamento molto importante per fare il bilancio di quest’anno e mettere alcuni punti fermi sul programma 2022 comprensivo della scelta della sede per l’Incontro nazionale 2022, dello stato dell’arte del Progetto India, delle iniziative da prendere in varie regioni comprese quelle a carattere formativo, della stampa del pieghevole che giace pronto da mesi e molto altro ancora.

Ecco i punti trattati all’odg

  1. Valutazione incontro Corte Franca 9 ottobre

Purtroppo era assente Momo, applaudita e tenace organizzatrice da mesi dell’evento,  per problemi di lavoro. Unanime espressione di soddisfazione per come è andato l’incontro, per la partecipazione di molti gruppi di Parole ritrovate, anche da fuori Lombardia, e per la presenza di realtà della Corte Francia e di Brescia che hanno portato le loro esperienze. Organizzazione perfetta e sala molto funzionale. Per il futuro l’auspicio è che il mondo di Parole ritrovate e le realtà locali, legate a una variegata gamma di riferimenti diversi, e alcuni anche lontani dal nostro, trovino terreno per confrontarsi in maniera più leggera e costruttiva. Ancora importante e qualificante la presenza del SerD di Genova e di Dolo con anche un intervento del SerD di Rovato.  Che il mondo delle dipendenze entri sempre più stabilmente in Parole ritrovate è per tutti noi fonte di grande soddisfazione e di positivo investimento per il futuro.

  1. Rimborso ad AITSAM Verona della cifra anticipata per il costo della Sala di Rimini 2021.

Restano da versare ad AITSAM 1542 Euro. Contandosi tra i presenti e facendo riferimento a telefonate intercorse nei giorni passati risultano 12 le associazioni che aderiscono a compartecipare al pagamento che risulta di 130 euro ciascuna. Siccome alcune associazioni hanno versato, o deliberato nei loro direttivi di compartecipare con 100 euro alla fine saremo sotto di circa 100 o poco più Euro. Come spesso succede cadiamo in piedi perché mentre stavo scrivendo queste righe mi è arrivato un WhatsApp da Palermo che mi comunicava tramite la storica amica Grazia che la loro associazione aveva deliberato nei gg scorsi di versare 100 euro. Quindi dovremmo esserci.  Poiché in queste cose può sempre succedere l’imprevisto abbiamo tenuta aperta la porta per 1-2 associazioni, tra cui l’AITSAM di Padova con cui sta parlando Anna che mi ha telefonato poco fa. Bene che vada avanzeranno un centinaio di euro che saranno usati per altre occasioni.

Comunque a parte questi piccoli aggiustamenti, che non devono togliere il sonno a nessuno, vengo alle istruzioni pratiche per chi farà il versamento all’AITSAM

  • È importante che le associazioni dopo avere effettuato il bonifico inviino una mail a Franco allegando copia del bonifico, questo per capire con certezza chi ha pagato. La mail di Franco è bocchifranco44@gmail.com ; cell. 348 3243219 se vi fossero problemi particolari.  
  • Il Codice IBAN è AITSAM IT90I0503411727000000044495 – con separazione IT 90 I 05034 11727 000000044495 BANCA BANCO BPM – VR Ag. Montorio. LA CAUSALE DEL BONIFICO è: Compartecipazione all’organizzazione del 21° INCONTRO NAZIONALE LE PAROLE RITROVATE DI RIMINI
  • Ricevuto il bonifico, da parte di AITSAM verrà inviata una attestazione del bonifico ricevuto, allegando le 2 fatture pagate alla società di Rimini padrona della sala.
  1. Attività in calendario per l’autunno prossimo

Tra il 3 e il 14 novembre si terranno a Trento una serie di iniziative sulla salute mentale che mescoleranno eventi teatrali, una mostra fotografica, un convegno sul supporto tra pari in ambiti di fragilità diverse e un incontro tra Parole ritrovate trentine e varie realtà legate alla cittadinanza e ai mondi dei disagi, tra cui la realtà degli studenti universitari e delle loro associazioni, Cittadinanza Attiva e il Tribunale per i diritti dei malati, l’associazione portatori di patologie renali, e altre realtà di disagio protratto nel tempo. Quest’ultimo evento in particolare, che si terrà il 3 novembre dalle 20.30 alle 23.00, ci vede molto impegnati a mettere in rete Parole ritrovate con realtà della città di Trento e se voleste venire (penso soprattutto a chi sta abbastanza vicino a Trento) ne saremmo più che felici. Abbiamo una sala con più di 200 posti quindi potete venire in massa! In allegato la locandina con tutte le offerte dell’evento.

Il 5 novembre ci sarà un Convegno a Prato in cui si mescoleranno argomenti diversi della salute mentale a cui parteciperanno anche il vostro segretario e Roberto Cuni.  Al momento la sala tiene 70 posti quindi Lamberto è titubante, nonché dispiaciuto, di non poter invitare  tutti gli amici di Parole ritrovate. Comunque può darsi che i posti nella sala scelta aumentino viste le nuove direttive del Governo in tema di occupazione di cinema teatri e sale varie. In questo caso Lamberto ci informerà via Chat. Stessa cosa se la metteranno in streaming sui social ci informerà e ci manderà  le info per accedervi.

Il 13 novembre ci sarà a Roma il coordinamento nazionale di Parole ritrovate del Lazio. Anche a Roma c’è lo stesso problema di Prato. Al momento la sala offre 70 posti e venire da altre realtà italiane rischia di rubare i non molti posti ai laziali/romani. La sede è all’Ospedale Santo Spirito vicino a San Pietro.  Giovanni ci vorrebbe tutti a Roma ma si rende conto che i posti sono quelli che sono al momento. Ci aggiornerà in tempo reale se ci posti come possibile dovessero aumentare. Stessa cosa per eventuali collegamenti via internet.

A novembre presso la Camera del Lavoro a Milano in data non ancora fissata ci sarà la presentazione di un libro a cui ha aderito la Svolta. Gianni ci terrà informato meglio su tempi e contenuti dell’iniziativa.

  1. Sede prossimo Incontro nazionale 2022.

Franco riprende la candidatura di Verona. Ha cominciato a prendere informazioni sulla percorribilità della cosa che appare meno semplice di come gli era sembrata all’inizio. Sabrina sostiene una candidatura veneta visto che il movimento in Veneto ha preso punti in questi ultimi anni. Gianni ripropone Rimini per consolidare i rapporti con UISP e avere una città che si presta alla convivialità e allo stare assieme. Tutti gli altri che intervengono gli ricordano l’impegno preso a rendere l’Incontro nazionale itinerante per offrire a realtà diverse gli stimoli di un Incontro nazionale di Parole ritrovate. Circa le difficoltà organizzative partendo a inizio anno e col supporto di tutti l’Incontro è fattibile ovunque. Aleggia il nome di Roma capitale… e si parla anche di Corte Franca che ha fatto un’ottima impressione logistica a chi è stato all’incontro del 9 ottobre. L’impegno è decidere nel coordinamento di dicembre a  Bologna.

  1. Gruppo di lavoro DDL Bucalo sui TSO, conclusioni

Andrea che ha di fatto coordinano i lavori del gruppo di lavoro e per cui è stata fatta la settimana scorsa una vdc ad hoc ci riassume che la proposta in questione pur presentando aspetti interessanti sotto il profilo dei diritti e delle tutele verso le persone oggetto di TSO è costruita in modo tale da essere di fatto inapplicabile e risultare quasi una provocazione.  La conclusione è quindi di non appoggiarla e semmai dovesse andare avanti la ‘nostra’ proposta di legge complessiva inserire lì alcuni passaggi ulteriormente garantisti, rispetto alla legge attuale che peraltro è ritenuta una delle più avanzate al mondo sotto questo profilo. Andrea se il gruppo  Bucalo si farà vivo comunicherà questa decisione a nome di Parole ritrovate.

  1. Format per richiesta ingresso al tavolo ministeriale sulla salute mentale.

Abbiamo di poco superato quota 40 associazioni che hanno aderito grazie anche al superlavoro di Maria Grazia di Frosinone! Una super retologa che è in connessione con tutte le realtà possibili e immaginabili del frusinate. Cerchiamo ancora una decina di adesioni da parti diverse d’Italia. Confrontandoci si sono impegnati a raccogliere altre adesione Lamberto (Diapsigra di Prato), Cuni (2 ARCAT e Ivrea), Gianni (sentirà don Colmegna) Anna Maria (2 associazioni di Magenta o dintorni), altri che leggono. Se ho dimenticato qualcuno chi si è impegnato lo farà anche se non l’ho citato. Forse anche Momo dopo il successone del 9 potrebbe catturare qualcosa nel bresciano. In allegato chi non lo avesse sottomano trova il format. Forza che ci siamo quasi. Fate un ultimo sforzo!!!

  1. Evento extra-ordinario

Da alcuni coordinamenti ci spremiamo le meningi per trovare un evento che richiami quelli fatti anni fa nei 4 continenti (ci manca l’Australia…). Difficile trovare qualcosa che tenga il confronto con quanto fatto in passato. Sabrina propone una giornata nazionale a impronta ecologica di pulizia del territorio in collaborazione con le associazioni ecologiste. Lamberto rilancia i cammini.  L’anno prossimo se ne inaugura uno nuovo da Trento ad Arezzo! Si torna a parlare di India sul modello Muyeye. Tanti gruppi di tante realtà che costruiscono un ponte, una navetta meglio, di affetti e di idee tra Italia e Kochi nel nuovo centro di salute mentale. Naturalmente a Covid risolto.

  1. Progetto India.

Non ci sono novità particolari. Si attende il certificato di cambio di destinazione d’uso per la struttura da scuola a centro di salute mentale. La raccolta fondi lento pede procede anche con il supporto di Parole ritrovate, ma adesso che il Covid ci permette di trovarci più liberalmente occorre attivarsi di più!!! Al Coordinamento di Bologna rilanceremo le caroline e altre iniziative! L’esperienza delle 5 donne uscite dal manicomio e che attualmente vivono nella foresteria della Scuola delle suore a Kochi sta andando avanti molto bene. Loro stanno bene, finalmente libere e amate, e le suorine sono tranquille e beate perché hanno capito che il mondo della follia non è quell’orco nero che i pregiudizi fanno immaginare.

  1. Stampa pieghevole Parole ritrovate

Tormentone che dura da quasi un anno. Il file è pronto. Abbiamo un preventivo della tipografia di Trento che ha sempre fatto prezzi molto concorrenziali e ne acquisiremo un altro dall’amica Simonetta di Thiene. L’idea è di stamparne 30.000 o 50.000. Secondo il preventivo di Trento stampandone 30.000 viene un costo di 73 euro per 1.000 dépliant.  Stampandone 50.000 viene un costo di  70 euro per 1.000 dépliant. Adesso vediamo il preventivo di Thiene poi vi aggiorno. L’importante è arrivare a Bologna con i numeri che ciascuna realtà vuole acquisire in modo da averli almeno con l’anno nuovo! Per chi non ricordasse il dépliant lo trova in allegato.

Non essendoci varie ed eventuali chiudiamo alle 12.30 con il piacere di aver avuto con noi una new entry, Elisa di Trieste, giovane TERP che ci ha conosciuto tramite degli studenti universitari di Trento. Ha voglia di conoscerci meglio e si è subito innamorata del progetto dell’India! Benvenuta Elisa! Siamo tutti sicuri che ci porterai tanta bella gioventù e tanta passione che di tutte le cose possibili è la più importante.

Dal vostro segretario che stremato va a fare un sonnellino di una mezz’oretta

Baci tanti

Renzo